News

30/10/2018

Il 3 novembre la Cgil in piazza a Trieste contro il razzismo e i nuovi fascismi

«La deriva xenofoba e fascista e che sta caratterizzando parte della nostra società, sdoganata dalle scelte e dal linguaggio di questo Governo, va combattuta fermamente. La manifestazione di Casapound indetta e autorizzata per il 3 novembre a Trieste, città medaglia d’oro al valor militare e alla Resistenza, simbolo della multiculturalità, è un affronto che non ci può e non ci deve lasciare indifferenti». Il segretario generale Villiam Pezzetta spiega così l'adesione ella Cgil Friuli Venezia Giulia alla manifestazione antifascista promossa per sabato 3 novembre a Trieste da una vasta rete di associazioni, con in prima linea la Camera del lavoro di Trieste. «Invito fermamente tutto il nostro gruppo dirigente, tutte le nostre strutture, i nostri operatori, i nostri iscritti – scrive Pezzetta – a partecipare alla manifestazione. Dobbiamo scendere in piazza per difendere i valori della democrazia, della libertà e dell’uguaglianza, contro ogni forma di razzismo e il rischio di rigurgiti fascisti. Rivolgo a tutti e a tutte voi un caloroso invito a esserci, con le nostre bandiere e i nostri striscioni, e vi do appuntamento per sabato pomeriggio a Trieste, alle 15 in campo San Giacomo».