News

20/09/2018

Piga: "3 novembre, appello per un'iniziativa cittadina larga, pacifica e democratica"

Pochi giorni fa abbiamo lanciato l’allarme sul rischio e sugli effetti di un corteo promosso da formazioni chiaramente neofasciste. E’ accaduto poi, nel corso di ore concitate, che siano sorte in città una moltitudine di voci convergenti attorno a questa preoccupazione comune e spontanea.
Una richiesta plurale proveniente dal mondo della cultura, dall’associazionismo, dal mondo religioso, dai singoli, rivolta alle Istituzioni, di un segnale forte di rifiuto della possibilità di un tale corteo e di una presa si posizione netta, semplice e inequivocabile. Noi crediamo che il clima consolidatosi, in queste ore, anche in seno alle Istituzioni, oltre che nella società civile, faccia trarre alla città un sospiro di sollievo. Questo respiro deve andare oltre una pluralità che è positiva ma che corre il rischio della dispersione. Trieste è città medaglia d’oro al valore militare per aver combattuto il nazifascismo. Questa è una onorificenza che parla in modo molto attuale al desiderio collettivo di voler costruire le risposte sociali tramite la democrazia e l’ascolto e la condivisione e non attraverso l’odio razziale e il capro espiatorio. Abbiamo bisogno di risvegliare con orgoglio questo metodo e questo sentimento collettivo che ha fatto nascere la Costituzione italiana.
In questi anni di impoverimento economico e sociale il nostro obiettivo è affermare la dignità delle persone e i loro bisogni, che siano in cerca di una casa o di un lavoro, residenti che hanno bisogno di essere assistiti nella cura di un familiare, che siano stranieri superstiti da storie agghiaccianti dalle quali vogliono fuggire, nessuno deve essere abbandonato a se stesso, o trattato senza rispetto. La strada maestra per esigere da parte della politica e delle Istiutuzioni atti di responsabilità per risolvere i problemi. Lanciamo l’appello quindi che, messi da parte interessi particolari di consenso politico o di rappresentanza, per svolgere una iniziativa cittadina larga, pacifica e democratica che coinvolga tutta la società civile e le persone di questo territorio il 3 novembre.
Il segretario generlae NCCdL Cgil Trieste
Michele Piga