News

24/08/2017

La Cgil Fp accusa l'Azienda sanitaria: straordinari non retribuiti e personale insufficiente

La Cgil, assieme a Uil, Cisl, Rsu e Fials, accusa ii vertici dell'Asuitsil per il clima sempre più teso negli ospedali e nei distretti della sanità triestina, a causa del personale insufficiente e degli straordinari non retribuiti. Le sigle sindacali hanno messo in rilievo come manchino 470 mila euro a bilancio per pagare le ore in più e le indennità accessorie dei dipendenti, problema che si risolve con la copertura del finanziamento da parte della Regione o con assunzioni, visto che negli ultimi mesi infermieri e Oss sono costretti a turni aggiuntivi in tutte le ore, notti comprese.  
Riguardo all'apertura del reparto di accoglimento condiviso e di altri ambulatori, ma anche alle hostess in pronto soccorso e alla Oss di notte, Rossana Giacaz della Fp Cgil osserva: «Sono costi per attività certamente utili ai pazienti, ma per fare ciò non ci sono i fondi. Infatti ai dipendenti non vengono riconosciuti i turni supplementari. La Regione non può far finta di niente». Per i sindacati, le ore straordinarie non pagate, incluse quelle notturne, ammontano a 217 mila, per un totale di 144 persone. I giorni di ferie arretrati, invece, sono saliti a 30.974 per ulteriori 144 operatori.