News

23/04/2021

Primo Maggio in piazza Unità, ma senza corteo

Il Primo Maggio 2021 vedrà il ritorno di Cgil, Cisl e Uil in piazza Unità, dopo l’annullamento delle manifestazioni nel 2020 a causa del lockdown. I sindacati saranno presenti in piazza nella piena osservanza delle regole anticovid, consapevoli della difficile situazione del Paese e nel rispetto dello sforzo delle lavoratrici e dei lavoratori del comparto sanitario. 
L'Italia si cura con il lavoro: questo lo slogan scelto da Cgil, Cisl e Uil nazionali per la Festa del Lavoro in un 2021 ancora caratterizzato dall'emergenza pandemic. Una fase nella quale, più che mai, è necessario lanciare con decisione messaggi di coesione sociale, di unità del Paese, di solidarietà. Purtroppo non sarà un giorno di festa ma lo affronteremo con lo spirito positivo di una proposta politica nazionale e territoriale che vuole rimettere al centro della discussione politica una forte unione tra le necessità di uscire dalla crisi sanitaria e la necessità di costruire una speranza per il mondo del lavoro. 
Il ritrovo sarà in Piazza Unità d'Italia alle 10.45, senza corteo, con chiusura della manifestazione prevista attorno alle 13.